PREMIO DI PADRE IN FIGLIO: DECIMA EDIZIONE!

Aperte da mercoledì 8 luglio 2020 le candidature per partecipare alla nota iniziativa volta a premiare il miglior passaggio generazionale nell’impresa italiana. Dieci anni di “premio” sono già di per sé un traguardo considerevole. La valenza diventa ancora più notevole data l’entità delle sfide che le imprese familiari si trovano ad affrontare nella fase di emergenza odierna. Capacità di reazione, proattività, resilienza saranno i tratti cruciali che l’iniziativa in oggetto si propone di premiare.

La partecipazione è libera e gratuita e la scheda di adesione è disponibile sul sito www.premiodipadreinfiglio.it

Otto le categorie in gara: Apertura del capitale e/o della governance; Donne al comando; Fratelli al comando; Giovani imprenditori; Innovazione; Internazionalizzazione; Piccole imprese; Storia e tradizione. Più un premio per il vincitore in assoluto.

Il Premio è promosso dalla LIUC BUSINESS SCHOOL, e in particolare dal Centro di Competenza su Strategic Management e Family Business, con il sostegno di Credit Suisse e KPMG, main sponsor della competizione, nonché il contributo di Mandarin Capital Partners. Il Premio si rivolge ad imprenditori ed aziende almeno alla seconda generazione, con fatturato superiore ai 10 milioni di euro e sede legale in Italia. Sono oltre settecento gli imprenditori che dalla prima edizione si sono candidati e sono entrati in competizione in questo premio, dimostrando quanto sia sentito il desiderio dei figli come anche quello dei padri di dimostrare la loro capacità e la loro lungimiranza nel gestire e pianificare questa delicata fase della vita dell’impresa.

[Leggi il comunicato completo]

 

LA GIURIA

Avvocato cassazionista e partner di Miccinesi Tax Legal Corporate, tax boutique

Vicepresidente Confindustria con delega al Capitale umano

Direttore generale Aifi

Amministratore Delegato Eric Salmon & Partners Italia

Direttore de Il Sole24 Ore